Quella del sushi è stata di frequente definita come una rivoluzione che ha travolto l'intero mondo gastronomico globale, introducendo concetti nuovi e fecondi che sono entrati ad essere parte integrante della cucina internazionale.
Mamenori sushi art
Elemento fondamentale di innovazione del sushi è stato quello di portare alla ribalta la dimensione estetica del cibo. Il sushi, come il resto delle preparazioni alimentari oggi, non deve essere solo buono ed attrattivo al gusto, ma anche bello da vedersi. Con le Mame Nori importate da Nipponia, brand della Gourmet line srl di Roma, si fa un passo oltre: il Sushi non è solo buono ma anche più bello. Può essere arte e comunicazione.

Fogli di soia colorati per sushi


Tutto nacque dopo il terremoto e lo Tsunami del Marzo 2011. Un Paese prostrato dalle tragedie di quei pochi giorni, il Giappone, ha ricominciato da subito a risollevarsi, ricostruendo, risanando, e, spesso rinnovando.
Un'azienda produttrice di alghe per sushi commissiona ad una agenzia di ricerca un progetto per trovare una strada innovativa per innovare il mondo del sushi. Ne risulta un'idea fortemente innovativa: sottili fogli della dimensione di un'alga nori ma prodotto con latte di soia colorata con ingredienti naturali. L'idea geniale per aumentare la tavolozza di colori in una ricetta già caratterizzata per il design ricercato con in più un'alternativa neutra nel gusto. Infatti le mame nori sono insapore, quindi hanno consentito la nascita di sushi rolls dolci, un tempo impossibili con le alghe dal sapore troppo marcatamente marino. Le mame nori hanno abbattuto dei limiti, i confini della creatività degli chef di sushi. Trasformare i piatti in tele sulle quali i sushi chef si sfidano in contest cromatici di design gastronomico. 

Temaki senza nori

I sushi rolls diventano così colori da comporre nel contrasto. Il termine giusto per definire questo nuovo prodotto è Sushi-Art, fogli colorati nelle mani di veri designers del cibo. 
Nipponia vede subito in questa invenzione una novità che può rivoluzionare il mondo del sushi e decide di importare inizialmente solo due colori, il verde ed il rosa sakura, il fiore di ciliegio. Così il sushi, oltre che multicolore al suo interno per il ripieno, può esserlo anche esternamente. 
Si apre una nuova frontiera del sushi che coinvolge non più solo l'aspetto estetico e di presentazione del cibo, ma, come si diceva, anche l'aspetto comunicativo.