La Salsa di Soia o Shoyu è una salsa fermentata ottenuta dalla soia, grano tostato, acqua, sale e koji. La sua origine è Cinese e negli anni si è imposta quale ingrediente tipico della cucina asiatica ed in particolare della cucina Giapponese. In Cina fin dall’antichità venivano prodotte salse fermentate e tra queste la Salsa di Soia. Venne introdotta in Giappone alla fine del VII secolo ad opera dei monaci buddhisti, i quali la utilizzavano per conferire ai cibi un certo aroma di carne. Le salse autentiche sono prodotte con soia intera, fermentata con il Koji, ma molti produttori utilizzano proteine di soia idrolizzate. Quest'ultime non possiedono la colorazione originale caratteristica delle salse ottenute da soia intera, ma vengono comunemente addizionate con del colorante al caramello ed hanno conseguentemente un costo inferiore. Per la conservazione si raccomanda di mantenerla in frigorifero ed al riparo dalla luce diretta. Una volta aperta, se non conservata correttamente, tende ad avere un sapore leggermente amaro. La salsa di soia è utilizzata come condimento direttamente sul cibo in cottura o servita a parte per essere aggiunta sul cibo già cotto. In Giappone il suo ingred...

Leggi Ancora