sushi-sushi.it

3 oggetto(i)

Il matcha è un tè giapponese che nasce per essere unico, raffinato e importante, come il suo percorso dal raccolto alla preparazione. La sua storia, infatti, è rimasta intatta nei profumi e nel sapore per centinaia di anni, frutto della tradizione e della cura degli agricoltori. Coltivato esclusivamente in Giappone, e non in tutto il mondo come accade per altri tipi di te, il maccha viene raccolto in primavera.

Alcune settimane prima i coltivatori lo hanno coperto e tenuto all'ombra per ridurre la quantità di luce e aumentarne il contenuto di clorofilla. Alla fine di questo processo, il cosiddetto metodo kabuse, il thè avrà acquisito il suo splendido colore verde, profumo e sapore indescrivibili. Grazie al processo di ombreggiatura inoltre, avrà mantenuto intatte tutte le sue proprietà organolettiche.

A questo punto solo le foglie migliori vengono selezionate e raccolte, a mano, successivamente essiccate e finemente macinate, non meccanicamente, ma in mulini di pietra con metodo tradizio...

Leggi Ancora

Ogni giorno, in tutto il Giappone, milioni di persone dividono un paio di waribashi (bacchette usa e getta) che vengono acquistati con i loro pranzi al sacco presso i negozi di alimentari o sono forniti dall'attività presso cui hanno deciso di cenare.
L'Agenzia forestale del governo giapponese stima che in Giappone ogni anno vengono utilizzati in Giappone 25 miliardi di paia di waribashi - che si traduce in circa 200 paia procapite. E' l'equivalente alla quantità di legname necessaria per costruire 17.000 case di 120 metri quadrati. Oppure, se si prende una tipica waribashi di 20 cm di lunghezza, i 50 miliardi di quelli (quei 25 miliardi di coppie) si estendono per una distanza di 10 milioni di chilometri - abbastanza per circondare l'Equatore della Terra 250 volte!
Recentemente, la consapevolezza del costo ambientale di Waribashi ha dato luogo ad un movimento che sta crescendo costantemente in popolarità.


Il movimento è conosciuto in japlish (il gergo che miscela giapponese e inglese) co...

Leggi Ancora

La salsa di soia giapponese

14/giu/2016 12:14:04

Dopo tante recensioni e blog sui prodotti giapponesi è ora di approfondire il tema di uno degli ingredienti più importanti della cucina giapponese, lo shoyu o salsa di soia. Ho scritto brevemente sulla salsa di soia, ma mi sento ora che è il tempo di andare più in profondità. Nota bene, qui affronteremo esclusivamente l’argomento salsa di soia giapponese.
La salsa di soia viene prodotta ed utilizzata anche da altre culture asiatiche, dove i processi e gli ingredienti possono essere diversi. Quindi, cerchiamo di immergerci nel mondo della salsa di soia giapponese.

Come è fatta la salsa di soia?

Come il miso (pasta di soia), la salsa di soia è un alimento fermentato. I caratteri kanji per la salsa di soia o shoyu significa “olio di alimenti fermentati” - così in giapponese e cinese non c'è la parola "soia" nel nome.
In passato, molti alimenti venivano salati e lasciati fermentare per allungarne la durata e per aumentarne il sapore. Per esempio agli antichi romani piaceva una salsa chiama...

Leggi Ancora

sushi-sushi.it

3 oggetto(i)